“Una città” da salvare (o almeno da aiutare)

7 Dic

Il titolo potrebbe apparire fuorviante, quindi chiarisco subito.
Una città” è una pubblicazione cui tempo fa mi sono abbonato. Nasce nel marzo 1991 a Forlì per iniziativa di un gruppo di amici, già impegnati politicamente a sinistra in anni giovanili che, senza alcun rimpianto per la militanza di un tempo né, tantomeno, per l’ideologia che l’aveva sostenuta, erano accomunati dalla curiosità “per quel che succede”, e dal desiderio di discuterne con altri, senza pregiudizio alcuno. Non essendo né intellettuali né giornalisti, quindi un po’ per necessità (l’incapacità a fare saggi o reportage), un po’ per una buona intuizione (l’idea che in un tempo di dubbi e domande più che di certezze, l’intervista fosse un genere che “si prestava”) la rivista nasce come “mensile di interviste”.

Accade ora che mi arrivi questa lettera. E’ una richiesta di aiuto, accorata ma piena di dignità: vi prego di leggerla e, se appena potrete, di dare un contributo abbonandovi. E’ una delle poche voci superstiti della vera stampa libera.
Il costo è contenuto, 30 euro, e sono soldi spesi bene, ve lo assicuro: date un’occhiata al sito  e alla copia di saggio e mi darete ragione.  
Grazie, intanto, comunque vada, per il tempo che mi avete dedicato.

=========================
UNA CITTA’ mensile di interviste
————————————-
per discutere sui problemi che ci sono
per raccontare ciò che di buono si fa in giro
per ascoltare voci che solitamente non si sentono
per restar fedeli agli ideali umanitari di giustizia e libertà
—————————————————————-

Gentile signora/e,
Lei riceve la newsletter del nostro mensile che, purtroppo di questi tempi, naviga in cattive acque.
Il programma di Una città è nei quattro propositi che si leggono qui sopra. Non sempre riusciamo a rispettarli, ma facciamo il possibile. Non abbiamo finanziamenti di sorta, dipendiamo dagli abbonamenti e questo è ciò che ci rende indipendenti. Ma ora siamo in difficoltà.
Gli abbonamenti sono calati, anche se di poco (siamo a 953) e non coprono più neanche i due costi principali: tipografia e i due part-time. Così non potremo andare avanti a lungo.
Siamo ancora convinti che fare questa rivista abbia un qualche senso.
Abbiamo bisogno di raccogliere 500 nuovi abbonamenti (a 30 euro) o l’equivalente in abbonamenti sostenitori e donazioni.

Se volesse aiutarci sottoscrivendo un abbonamento “primo ingresso” o regalandolo ad amici ecco la nostra proposta:
-abbonamento “primo ingresso” 30 €
-abbonamento-regalo 30 €

Se interessato le possiamo inviare una copia-omaggio per farsi un’idea più
precisa della rivista.
(Ci mandi il suo indirizzo)

Può anche sfogliare l’ultimo numero della rivista, cliccando su questo link: 
https://redazioneunacitta.files.wordpress.com/2016/11/unacittacc80-234-flip.pdf

Modalità di pagamento:
-Cc. postale n. 12405478 – Una Città Soc. Coop., via Duca Valentino 11, 47121 Forlì.
-Bonifico bancario sul conto intestato a Una Città Soc. Coop. presso la Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna –
IBAN: 
IT84W0601013222100000003026
-tramite internet (www.unacitta.it) aprendo la pagina
http://www.unacitta.it/newsite/abbonamentinew.asp?m=5

unacitta

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: