A Roma i rifiuti sono un problema antico: la testimonianza di Dickens

21 Mar

Come molti inglesi del suo tempo, anche Charles Dickens fece il suo Grand tour in Italia a cavallo tra il 1844 e il 1845. Visitò così molte città, tra cui Roma, e dai suoi appunti avrebbe poi ricavato un libro, Pictures of Italy.

Dickens arrivò a Roma il 4 gennaio 1845 con i suoi amici. Aveva 32 anni ed era già famoso. La sua attenzione ai problemi sociali del tempo trovò nella Città Eterna ampio materiale: i contrasti tra la ricchezza monumentale ed artistica e il degrado urbano, lo sfarzo del clero e dell’aristocrazia a fronte della povertà del popolo sono tratteggiati con una penna attenta e implacabile.

Da quel libro le Edizioni Intra Moenia hanno tratto un libretto (€ 14) che contiene la parte dedicata a Roma, intitolato Pictures of Rome – Immagini di Roma.
Riporto un brano interessante per la sua attualità e che contribuisce a dimostrare che a Roma il problema dell’immondizia ha radici antiche.

“All’estremità della strada c’era uno slargo che sarebbe potuto essere una discarica, perché vi giacevano in terra una montagna di cocci rotti e avanzi di verdura, se non fosse per il fatto che la spazzatura a Roma viene gettata dappertutto, senza fare alcuna distinzione o favoritismo tra un luogo e l’altro.”

Foto tratta dal sito di Sergio Natalizia: Istanti di bellezza – Le targhe del monnezzaro

Foto tratta dal sito di Sergio Natalizia: Istanti di bellezza – Le targhe del monnezzaro

Non credo che Dickens conoscesse l’italiano: avrebbe potuto capire che, come dimostrano le targhe in marmo che si trovano spesso nel centro storico, neppure la minaccia di pene pecuniarie, e perfino corporali, dissuadevano i romani dal disporre dei rifiuti come fanno ancora oggi.
 

 

 

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: