Com’è triste Roma

13 Nov

Mi sento abbandonato. Mi pare di vivere in una situazione irreale, manco fossi in un’altra dimensione. E’ una sensazione alienante aprire il giornale, ascoltare la radio, guardare i tg e scoprire improvvisamente che a Roma non ci sono più cassonetti che traboccano di immondizia, niente più buche nelle strade, niente scioperi della metro, niente bus e tram fermi nei depositi o vigili assenti.  Non si parla più di scontrini, di costose bottiglie di vino, di inviti di cardinali o del papa, di pande rosse o viaggi negli USA. Roma non pare più lei.
Improvvisamente le cronache dei quotidiani locali, Repubblica in testa, appaiono spente e vuote, banali, monotone.
Direte: beh, finalmente una settimana di quiete. Macchè, ‘na tristezza.

I Fori Imperiali con l'illuminazione di Vittorio Storaro voluta dal sindaco Marino. (ANSA/ANGELO  CARCONI)

I Fori Imperiali con l’illuminazione di Vittorio Storaro voluta dal sindaco Marino. (ANSA/ANGELO CARCONI)

 

 

Annunci

2 Risposte to “Com’è triste Roma”

  1. marval2012 13/11/2015 a 8:37 pm #

    Oggi 13 novembre 2015 ho preso il bus 492 a Piazza Indipendenza verso Piazza Argentina, alle h 17,45 ca., e alla fermata di via Nazionale sono saliti due controllori – meraviglia delle meraviglie – che, dopo avere constatato che 3 passeggeri avevano il biglietto scaduto, ed un paio extra-comunitari non l’avevano affatto, sono scesi tranquillamente alla fermata successiva senza dire né fare nulla. Roma è proprio abbandonata al caos e al disordine.

    Mi piace

    • pierofil 14/11/2015 a 1:31 am #

      E’ l’assenza di senso del dovere una delle peggiori malattie che affligge l’Italia.

      Mi piace

I commenti sono chiusi.

ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: