Jobs Act: cos’altro non va e cosa ci aspetta

28 Dic

Alessandro Gilioli oggi lo spiega benissimo nel suo blog.

“Di fronte al Jobs Act – lo capisce anche un ragazzino – la battaglia non andava condotta per “migliorarlo”, per “temperarlo”, ma spostando tutto il dibattito (politico, mediatico, parlamentare) su un altro piano: reddito minimo garantito universale, diritto alla riqualificazione professionale gratuita, salario orario minimo, introduzione del reato di molestie morali e di pressioni psicologiche di qualunque dirigente verso un sottoposto in qualsiasi organizzazione aziendale (unico deterrente al nuovo clima che da domani respireranno i dipendenti assunti con i nuovi contratti), norme severe contro i falsi tirocini e i falsi stage (lo sapete che il giorno di Natale, nella profumeria della stazione Termini, lavorava una ragazza con il cartellino con il nome di battesimo e la qualifica “stagista”? il giorno di Natale?).”

– AGGIORNAMENTO (di uno che ne sa certamente più di me. E non fate subito “sì, ma Fassina…”: prima leggete):
http://www.huffingtonpost.it/stefano-fassina/jobs-act-totale-liberta-licenziare-agenda-troika_b_6381906.html?utm_hp_ref=italy

-AGGIORNAMENTO 2 (pare che ci si è preso):
“A monte di tutto, resta una valutazione politica nei confronti dell’esecutivo, e non è generosa. Dopo una lunga tarantella, dopo un gioco delle parti, la montagna del governo ha partorito una modifica chiara, netta e che ha un cuore: la libertà di licenziare a basso costo.”
http://www.glistatigenerali.com/governo_imprese_lavoro_licenziamenti_politica/jobs-act-tutele-crescenti-licenziamenti/

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: