Matteo Orfini, anche qui c’è lavoro per te.

27 Dic

Certo, dovremo serenamente attendere che i magistrati portino a termine il loro lavoro.
Nel frattempo però sarà buona cosa ricordare al commissario Orfini  che il gruppo PD alla Regione Lazio tra il 2010 e il 2011 concordò con la maggioranza della Polverini di portare in un solo anno da 1 a 14 milioni i fondi per tutti i gruppi. Dal già dissestato bilancio regionale furono così sottratti 13 milioni che altrimenti sarebbero stati usati per i servizi sociali, l’assistenza ai disabili, agli anziani, gli asili nido, per la sanità, i trasporti.
E non sarà male ricordare, ma sono certo che non ce n’è bisogno, che il Codice etico del PD  (art. 3, vedere in basso) è assai chiaro su faccende del genere.

Oggi Federica Angeli su Repubblica (che altro stile! I fatti, senza commenti) ci dà su questa mleodorante faccenda aggiornamenti di cronaca che si aggiungono a quelli rivelati da Fiorenza Sarzanini sul Corriere già nel 2012. Per completare il quadro, osservate questa tabella che il Il Messaggero pubblicò sempre all’epoca:

https://i0.wp.com/www.ilmessaggero.it/ArchivioNews/20120922_fondi-pdl-11milioni.jpg

Il bilancio di quel 2012, dice l’allora capogruppo alla Pisana Montino oggi su Repubblica, fu pubblicato on line.E’ vero, ma solo dopo che lo scandalo Fiorito, meglio noto come er Batman, aveva scoperchiato il vaso di Pandora aprendo il caso che l’ironia di Francesco Merlo su Repubblica bollò con un titolo rovente: “La banda degli onesti“.
Montino gli rispose piccato e Merlo lo fece tacere con una risposta tagliente come un rasoio affilato: “Lei gira attorno al problema che di nuovo fa finta di non capire: l’enorme quantità di denaro pubblico che è stata distribuita alla banda degli onesti che, prima del prossimo lunedì, non ha visto, non ha udito e non ha parlato, legittima l’enorme quantità di denaro pubblico che è stata rubata dalla banda dei disonesti. Come vede, non solo non mi è scappata la penna ma al contrario l’ho prudentemente trattenuta. E lei fa bene a dimettersi”.
Comunque, per chi volesse consultarlo eccolo qui il bilancio 2011 del gruppo consiliare del PD alla Regione.
Liberi di commentare, ovviamente. Io lo sto facendo da due anni.

==================================

CODICE ETICO DEL PARTITO DEMOCRATICO

Art. 3) Responsabilità personale e autonomia della politica
1. Le donne e gli uomini del Partito Democratico s i impegnano, in particolare, a:
……….
c) rendicontare, con una relazione dettagliata, le somme impegnate individualmente o i contributi ricevuti da terzi e destinati all’attività politica ovvero alle campagne elettorali o alle competizioni interne al partito; d) evitare l’uso strettamente personale e lo spreco dei beni e delle risorse messi a disposizione in ragione dell’incarico svolto. Evitare, inoltre, l’impiego ingiustificato di risorse, ad esempio nel caso di acquisto di beni e arredi destinati all’ufficio, sia istituzionale che di partito; e) rifiutare regali o altra utilità, che non siano d’uso o di cortesia, da parte di persone o soggetti con cui si sia in relazione a causa della funzione istituzionale o di partito svolta. f) utilizzare i mezzi di comunicazione per favorire una informazione corretta dei cittadini sulle questioni politiche ed istituzionali.

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: