Lettera a Marino: la verità che vogliamo

14 Dic

Vogliamo una città in cui le regole siano uguali per tutti. La legalità comincia anche dal rispetto delle regole, senza cedimenti a deroghe, eccezioni, proroghe, regimi e incarichi speciali.
Vogliamo una città in cui non ci siano zone d’ombra.
Vogliamo una città in cui la partecipazione non sia una formula retorica.

carteinregola

mani_aereo_r2Alberto Asor Rosa, Piero Bevilacqua, Carlo Cellamare, Vezio De Lucia, Vittorio Emiliani, Francesco Erbani, Enzo Scandurra,  insieme a comitati e associazioni del Laboratorio Carteinregola e a Cittadinanzattiva Lazio, chiedono a Marino  di fare  luce su tutto il passato che ha prodotto questo presente, per segnare  da subito, con i fatti, un’autentica discontinuità. La trasparenza è il primo antidoto al malaffare, e  un dovere verso i cittadini, che del malaffare sono le prime vittime.  Non aver paura di raccontare la verità è l’unico modo  per conquistare la fiducia della parte migliore della città, quella  che vuole continuare a combattere per riportare la città nel perimetro della legalità, delle regole e del primato dell’interesse pubblico.

La verità che vogliamo

La verità che Roma sta amaramente scoprendo non deve indurre alla rassegnazione, ma far rinascere  la speranza  in un vero e profondo rinnovamento: una sfida a cui è chiamata la parte migliore della…

View original post 748 altre parole

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: