Renzi, l’art. 18 e sapere di cosa si parla

29 Set

Renzi da Faziohttp://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-111a387f-ecc6-4f61-9e59-701eb65626e5.html#p=

A Chetempochefa il Presidente del Consiglio dichiara polemicamente (vedere press’a poco al 14’02”)  che il sindacato – che difende con tanto ottuso accanimento l’art. 18 – sia “l’unica  azienda con più di 15 dipendenti che non è soggetta all’art.18”. Appare questa una dichiarazione sensata, che fa scalpore, non è vero? Quanta ipocrisia si nasconde nella difesa di questo odioso privilegio da parte dei sindacati, finalmente scoperti e  indicati al pubblico ludibrio.

Purtroppo per lui, e per tutti noi cittadini, la realtà è tanto semplice da apparire banale: ma non è affatto banale che il Presidente del Consiglio dimostri platealmente di non avere la minima idea di cosa stia parlando.
Oggi Valigia Blu pubblica un’ampia ed esauriente disamina di Andrea Zitelli della legislazione italiana  sul lavoro. Lo segnalo per chi volesse davvero informarsi. C’è tutto l’essenziale, inclusa la riforma Fornero e un confronto dell’art.18 con l’equivalente degli altri Paesi europei (perché non è vero che ci sia solo in Italia). Ma qui è sufficente un unico riferimento, quello che segue.

La legge n. 108 dell’11 maggio 1990, “Disciplina dei licenziamenti individuali”, afferma (il neretto è mio):

Art. 4,1. “Fermo restando quanto previsto dall’articolo 3, le disposizioni degli articoli 1 e 2 non trovano applicazione nei rapporti disciplinati dalla legge 2 aprile 1958, n. 339. La disciplina di cui all’articolo 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300, come modificato dall’articolo 1 della presente legge, non trova applicazione nei confronti dei datori di lavoro non imprenditori che svolgono senza fini di lucro attività di natura politica, sindacale, culturale, di istruzione ovvero di religione o di culto.”

Quindi non SOLO i sindacati, ma anche i partiti, le onlus, le associazioni culturali, le organizzazioni religiose e via cantando sono – secondo la legge – esclusi dall’ambito dell’art. 18. E mi pare anche giusto e logico, visto che si tratta di attività che non hanno il profitto come fine. Ma forse è proprio questo che fa tanta meraviglia a qualcuno.e suscita tanta ostilità.

P.s. Con un ‘grazie’ a Chiara Baldi che mi ha risparmiato la ricerca. 🙂

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: