Approvata finalmente la legge sulle leggi

22 Set

Un membro del Parlamento di cui sono amico mi ha confidato che la Commissione bicamerale per la semplificazione della burocrazia ha approvato in sede referente una legge che farà storia.
Tutti noi cittadini conosciamo e soffriamo l’astruso linguaggio della burocrazia. Non è italiano: è un gergo comprensibile solo ai facenti parte della consorteria dei burocrati e a pochi altri.
Non solo: nelle volute, oscure circonlocuzioni di questo pseudo-linguaggio si annidano talvolta tranelli micidiali, per cui una legge offre spesso possibilità di controverse  interpretazioni giungendo perfino e per assurdo a rendere possibile quel che vuole vietare.
Con l’approvazione di questa legge benemerita noi, semplici cittadini abituati a parlare la lingua di tutti giorni, non saremo più costretti a faticose decifrazioni e potremo finalmente comprendere immediatamente le leggi che ci governano. Anche questo serve per un’Italia migliore.

La persona di cui parlavo mi ha anche consegnato la bozza provvisoria di testo che riproduco qui di seguito.

LEGGE n. ….. del ….

Norme sulla stesura delle leggi

Art. 1 – Le leggi vanno scritte in italiano corrente.

Art. 2 – I funzionari incaricati di scrivere il testo di una legge  devono usare termini comuni.
Chi contravviene a questa norma verrà punito con una multa pari al 10% dello stipendio annuo.

Art. 3 – Nel caso di aggiornamento di una legge, il primo articolo prevede l’abolizione della precedente e la riscrittura in italiano corrente del nuovo testo.

Art. 4 – Prima di essere pubblicato, il testo della nuova legge andrà sottoposto ai primi dieci passanti: nel caso che solo uno non comprenda qualcosa la legge andrà riscritta da capo.

Non potete immaginare la soddisfazione e l’entusiasmo che ho provato.

E poi, maledizione, mi sono svegliato.

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: