Fino a quando saranno i facinorosi a dettar legge nel calcio?

4 Mag

Non sono certo il solo a domandarmelo dopo l’ennesimo scatenarsi della violenza, ieri allo stadio Olimpico di Roma. Per quanto ancora lo sport sarà un affare della teppaglia?

Se lo domanda anche il resto del mondo.
Chi risponderà? E soprattutto, quando si risponderà con i fatti?

 

http://www.mundodeportivo.com/20140503/futbol/internacional/un-hijo-de-un-camorrista-ha-decidido-que-se-jugara-la-final-de-la-coppa-italia_54406574947.html

Annunci

Una Risposta to “Fino a quando saranno i facinorosi a dettar legge nel calcio?”

  1. d8r6 04/05/2014 a 8:32 pm #

    In tempi non sospetti (o magari nemmeno tanto, visto che questa è una storia che va avanti da una vita) avevo scritto un post dedicato proprio a questo tema, partendo da un’altro vile episodio. In quel post provai ad esprimere il mio pensiero in merito e la frase conclusiva (che poi da anche il titolo al post, di cui riporto il link) letta oggi sembra quasi profetica e cmq dà il senso e l’idea di quello che lo Stato e tutti coloro che girano intorno al calcio come business, in fondo in fondo , preferisce accada.
    Ti riporto il link: aspettatiilmeglio.wordpress.com/2013/10/08/alla-fine-vincono-sempre-loro/

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: