La minoranza e il premio di maggioranza

23 Gen

Nelle ultime elezioni nazionali l’assenteismo ha compiuto un altro passo in avanti: l’affluenza media è stata infatti del 62%. In pratica quattro italiani su dieci non vanno, per vari motivi, a votare. Poi ci sono logicamente picchi astronomici qua e là che superano quel valore, ma ne parleremo un’altra volta.
Faccio quindi sommessamente osservare che concedere un premio di maggioranza al partito che raggiungesse il 35% vorrebbe dire che il governo del paese andrebbe nelle mani di chi rappresenta in realtà solo il 21,5% della popolazione. Un italiano su cinque.
E non cambierebbe molto anche se un partito dovesse registrare un successo strepitoso, poniamo il 45% dei votanti: in questo caso saremmo di fronte a un reale 30% scarso.
Non so voi, ma io ho un’idea diversa (forse un pò utopistica, lo riconosco), della maggioranza.
E soprattutto vorrei che ci fossero meno astenuti.

P.S. Trovo la maggior parte delle osservazioni contenute qui di seguito calzanti e condivisibili. Per quel che possono valere nell’attuale clima di “profonda sintonia”.
http://www.ciwati.it/2014/01/23/le-osservazioni-al-testo-base/

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: