Una metafora sulle primarie del Pd.

7 Dic

In autostrada ci sono tre veicoli.
Il primo è una vecchia auto – diciamo un’Appia, per fare un esempio – tenuta discretamente ma con tutti i suoi chilometri sul groppone. Il guidatore, un distinto signore tra i cinquanta e i sessanta, viaggia a velocità ridotta pe non correre rischi.
A una  stazione di servizio incontra una bella auto sportiva. Alla guida c’è un giovane che sollecita l’addetto di fare in fretta, entro breve deve arrivare a destinazione e sta superando tutti i limiti di velocità – gli confida – perché non può perdere l’appuntamento.
Più in là, nell’area riservata, c’è un giovane camionista. Deve portare alla meta un carico delicato e di valore: è consapevole dell’importanza della consegna per cui ha stabilito una tabella di marcia che sta osservando scrupolosamente.

Ed ora provate a collegare i tre candidati a queste tre figure e ditemi per chi votereste.

logo pd 8dic8dicembre

Annunci

2 Risposte to “Una metafora sulle primarie del Pd.”

  1. Fernando Cancedda 08/12/2013 a 4:35 pm #

    Con qualche incertezza, potrebbero essere nell’ordine: Cuperlo, Renzi e Civati. Voterei per il camionista.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: