Anche Fabrizio Barca favorevole al sistema uninominale a doppio turno

9 Nov

Ho appena pubblicato questo post  relativo all’appello per una legge elettorale basata su uninominale a doppio turno e scopro che anche Fabrizio Barca ne parla positivamente nel suo blog. Mi fa molto piacere, ma allo stesso tempo temere che non sarà la strada che si seguirà: in questo Parlamento il buon senso mi pare scarseggi. Come anche il senso del dovere.

Per un sistema uninominale a doppio turno

Pubblicato anche su Lettera 43

Ci sono diversi motivi per aderire all’ appello lanciato da Giovanni Sartori, Luciano Bardi, Piero Ignazi e Oreste Massari per un sistema uninominale a doppio turno, e già firmato da molti studiosi.

Tra questi motivi ce n’è uno che sento particolarmente vicino al nostro bisogno di elettori che vogliono continuare a votare: questo sistema “rinsalda – come argomentano i proponenti – con il voto a un candidato nel collegio uninominale, il rapporto tra elettori e rappresentanti, superando le liste bloccate, ma senza le degenerazioni insite in un sistema con preferenze”.

L’attuale legge elettorale ha prodotto danni riconosciuti da tutti, c’è veramente poco da aggiungere a quanto si ripete da sette anni. Un’irresponsabilità che il ricorso alle primarie, come nel caso del Pd, non risolve, anche quando – e purtroppo così nel Pd spesso non è stato – la competizione delle primarie avvenisse sui contenuti e non fosse pilotata da guerre di apparati e fazioni. Infatti, solo quando conosciamo il nome, il cognome, il viso della singola persona che ci rappresenta in Parlamento possiamo incalzarla e farla sentire responsabile verso il “nostro” collegio (anche se non l’abbiamo votata).

Nell’aderire all’ appello dobbiamo però avere presente che non esiste sistema elettorale, come non esiste forma di governo, che ci regala l’esito desiderato di un buon governo in Italia. Non esiste la soluzione “semplice” che da venti anni inseguiamo. E’ complesso governare. Sono complessi i rapporti fra società e politica. E’ complessa e plurale la richiesta di rappresentanza.

La complessità è un dato di fatto e va accettata per poterla governare. Non esiste un principio semplificatore che possa riportarla per magia dentro la lampada. Non c’è un unico elemento d’ordine che ci possa salvare da questo nostro destino, sia esso di natura istituzionale o legato alla riforma elettorale o al sogno del ritorno di un partito pesantissimo (con la P maiuscola) o alla comparsa di una leadership salvifica.

C’è invece un metodo di governare partecipativo, che torni a coinvolgere i cittadini, soprattutto fra un voto e l’altro, quando la “politica” viene disegnata, attuata, verificata (magari!), contestata, modificata. Di questo metodo, che ho discusso in questi mesi con migliaia di cittadini, e che continuerò a discutere con chi voglia praticarlo, la proposta elettorale dell’appello è parte significativa.

 

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: