Importante comunicazione per i conduttori di tele e radio giornali

22 Ott

Finalmente risolto il problema della pronuncia di parole straniere: fatevele scrivere nei testi che dovete leggere così come vanno pronunciate.
A voi verrà evitata l’ansia da errore e a noi ascoltatori verrà risparmiato il supplizio di ascoltare la stessa parola, nome di persona o di luogo in n modi diversi a seconda di chi legge,  lasciandoci perdipiù nell’incertezza.
E’ un’idea che mi è venuta da questo divertente  articolo sul Post, ma non è nuova, come detto nel testo: d’altra parte io stesso, quando faccio gli auguri e voglio fare lo spiritoso (ma non so se ci riesco) scrivoeppiberdeituiùùùùùùùùùùù“.

P.S. Se volete ringraziarmi potete farlo nei commenti.  🙂

faierfocs

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: