Gli italiani e la Costituzione: una bellissima giornata.

13 Ott
Marzabotto per la Costituzione nata dalla Resistenza

Marzabotto per la Costituzione nata dalla Resistenza

La Costituzione fu scritta con la passione, la competenza e gli ideali di chi voleva un’Italia nuova e – non è retorica – col sangue delle vittime della guerra e della Resistenza, con le sofferenze dei deportati, col sacrificio dei torturati, con le angosce di un intero popolo. 

La Costituzione è di tutti: è la legge fondamentale della Repubblica e ne definisce i principi ideali, la forma, la struttura, le regole. E’ simbolo di democrazia, di una libertà conquistata combattendo, della volontà popolare, è il fondamento insostituibile di uno stato di diritto. 

Piazza del popolo strapiena

Piazza del popolo strapiena

Questo è quello che ho sentito oggi a piazza del Popolo, l’ho sentito dire e ricordare, l’ho percepito negli applausi e nel calore della gente, migliaia e migliaia prima in marcia e poi in piedi per ore ad ascoltare gli interventi. E sono quindi sicuro di quello che dico: stanno cercando di scrivere una pagina nuova della Costituzione, stravolgendola, ma è una pagina nera e non ci riusciranno. Parlo di tutti coloro che sono al Governo, che hanno giurato su quella stessa Costituzione di difenderla e oggi cercano di stravolgerla. Parlo di chi ne è custode e garante e che forse avrebbe dovuto essere con noi, se non di persona almeno col cuore: il presidente della Repubblica.

Civati per la Costituzione

Civati per la Costituzione

“Sento dire da  chi ci governa” ha detto Zagrebelsky “che la Costituzione non è adatta per governare. Ci chiediamo se loro siano adatti a governare”. E c’è anche da chiedersi in quali mani sia caduta la Costituzione.

Ma non si illudano: questo è solo l’inizio. Conosciamo la via maestra, non ci fermeremo.

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: