Appello per l’apertura di un canale umanitario fino all’Europa per il diritto d’asilo europeo

5 Ott

Melting Pot Europa è un progetto di comunicazione indipendente nato nel 1996 e frutto dell’impegno collettivo di associazioni, esperti, avvocati, docenti, attivisti, giornalisti, fotografi, videomakers, che mettono a disposizione il loro lavoro per la realizzazione di questo spazio di informazine e approfondimento libero, autonomo e gratuito. Il Progetto ha l’ambizione di offrirsi come strumento di lavoro e nello stesso tempo come spazio di riflessione e di costruzione dal basso, di una nuova narrazione delle migrazioni del nostro tempo.

Questo il testo dell’appello:

Ai Ministri della Repubblica, ai presidenti delle Camere, alle istituzioni europee, alle organizzazioni internazionali

A cadenza ormai quotidiana la cronaca racconta la tragedia che continua a consumarsi nel mezzo del confine blu: il Mar Mediterraneo.
Proprio in queste ore arriva la notizia di centinaia di cadaveri raccolti in mare, ragazzi, donne e bambini rovesciati in acqua dopo l’incendio scoppiato a bordo di un barcone diretto verso l’Europa.
Si tratta di richiedenti asilo, donne e uomini in fuga da guerra e persecuzioni, così come gli altri inghiottiti da mare nel corso di questi decenni: oltre 20.000.

Lo spettacolo della frontiera Sud ci ha abituato a guardare l’incessante susseguirsi di queste tragedie con gli occhi di chi, impotente, può solo sperare che ogni naufragio sia l’ultimo. Come se non vi fosse altro modo di guardare a chi fugge dalla guerra che con gli occhi di chi attende l’approdo di una barca, a volte per soccorrerla, altre per respingerla, altre ancora per recuperarne il relitto.
Per questo le lacrime e le parole dell’Europa che piange i morti del confine faticano a non suonare come retoriche.

Perché l’Europa capace di proiettare la sua sovranità fin all’interno del continente africano per esternalizzare le frontiere, finanziare centri di detenzione, pattugliare e respingere, ha invece il dovere, a fronte di questa continua richiesta di aiuto, di far si che chi fugge dalla morte per raggiungere l’Europa, non trovi la morte nel suo cammino

Si tratta invece oggi di mettere al centro i diritti. Di mettere al bando la legge Bossi-Fini e aprire invece, a livello europeo, un canale umanitario affinché chi fugge dalla guerra possa chiedere asilo alle istituzioni europee senza doversi imbarcare alimentando il traffico di essere umani e il bollettino dei naufragi.
Nessun appalto dei diritti, nessuna sollevazione di responsabilità ai governi europei, piuttosto la necessità che l’Europa cambi profondamente la sua politica di controllo delle frontiere, di gestione delle crisi umanitarie, la sua politica comune in materia di diritto d’asilo:
convertendo le operazioni di pattugliamento in operazioni volte al soccorso delle imbarcazioni, gestendo in maniera condivisa le domande di protezione superando le gabbie del regolamento Dublino, aprendo canali umanitari che permettano di presentare le richieste di protezione direttamente alle istituzioni europee presenti nei Paesi Terzi per ottenere un permesso di ingresso nell’Unione, dove le domande vengano esaminate con le medesime garanzie previste dall’attuale normativa europea, senza per questo affievolire in alcun modo il diritto di accesso diretto al Vecchio continente e gli obblighi degli Stati Membri.

Alle Istituzioni italiane, ai Presidenti delle Camere, ai Ministri della Repubblica, chiediamo di farsi immediatamente carico di questa richiesta.
Alle Istituzioni europee di mettersi immediatamente al lavoro per rendere operativo un canale umanitario verso l’Europa.
Alle Associazioni tutte, alle organizzazioni umanitarie, ai collettivi ed ai comitati, rivolgiamo l’invito di mobilitarsi in queste prossime ore ed in futuro per affermare IL DIRITTO D’ASILO EUROPEO.

Prime sottoscrizioni:
Progetto Melting Pot Europa, Associazione Culturale Askavusa, Lampedusa, ARCI, CGIL, Campagna LasciateCIEntrare, Medici per i Diritti Umani, Consiglio Italiano per i Rifugiati (CIR), Prendiamo La Parola, ZaLab, Rifondazione Comunista, SEL (Sinistra Ecologia e Libertà), Rete Antirazzista Catanese, Associazione Antigone, Un Ponte Per, Legambiente, Associazione Lunaria, Associazione Articolo21, Terre des Hommes, European Alternatives – Alternative Europee, Associazione Tenda per la Pace e i Diritti, Ambasciata dei Diritti Marche, Esc-Infomigrante Roma, ZTL WakeUP, Associazione NAGA – Milano, ADL Cobas, Associazione Razzismo Stop Padova, Associazione Avvocato di Strada Onlus, Associazione Ya Basta! Bologna, Aps Garibaldi 101, Movimento migranti e rifugiati, Terra del fuoco, Borderline Europe, PRIME Italia, Osservatorio Diritti Umani, Osservatorio Carcere UCPI, Class Action Procedimentale, Unione forense per la tutela dei diritti umani, Associazione “Solidarite Nord Sud” ONLUS, ALBA – Alleanza Lavoro Beni Comuni Ambiente, Voice off Onlus, Associazione Todo Cambia, Opera Nomadi di Padova Onlus, Comitato No Muos Milano, Associazione Volontari per la Protezione Civile ASTRA, Associazione Finis Terrae Onlus, Casa Internazionale delle Donne di Roma, Centro sociale Bruno, Trento, Ass. Città Migrante – Reggio Emilia, Cestim Centro Studi Immigrazione, Ex-Colorificio Liberato/Municipio dei beni comuni Pisa, Associazione Rumori Sinistri Rimini, Cooperativa Sociale K-Pax Onlus, APRESA – Associació de Persones en Risc d’Exclusió Social d’Arenys de Mar – Catalunya, Cooperativa Sociale Cento Fiori – Rimini, Osservatorio Migranti Basilicata, L’Orchestre Poétique d’Avant-guerre, Associazione SCI, Comitato Primo Marzo Firenze, Corriere Immigrazione, Associazione “La Cruna dell’Ago” Rossano, RACMI e Federazione Africana in Toscana, Associazione L.E.S.S. onlus, Associazione Ya Basta! Bologna, C.S. Tpo Bologna, Cso Pedro, Polisportiva San Precario, Scuola d’italiano Kalima TPO, Sale Docks Venezia, Casa delle Culture – Trieste, Laboratorio Zeta Palermo, Comune-info, Aps Yo Migro – Strike Spa – Roma, Circolo “Che” Guevara PRC Cornaredo, PIAM onlus Asti, Associazione Monastero del Bene Comune Verona, Le Mafalde-associazione interculturale, Csa Arcadia Schio, AMM – archivio memorie migranti, Forum Cittadini del Mondo R.Amarugi, Casa dei beni comuni Laboratorio Bassa padovana, Làbas occupato, Solidarietà e Cooperazione CIPSI, Osservatorio sulla Repressione, Centro Immigrazione Asilo Cooperazione, CIAC onlus Parma, In Migrazione Onlus, Progetto Ondemigranti, Asd Polisportiva Independiente, Associazione Nazionale Italo-Filippina Giustizia e Diritto, Comitato “Se non ora quando?” Reggio Calabria, Cooperativa Ruah, Becco Giallo Editore, Associazione Biblioteca Vivente Bologna, Les Cultures ONLUS, Associazione Masala Mantova, Associazione “Cristina da Pizzano, Ancona Bene Comune, Associazione L’Articolo 3 vale anche per me, Verona In giornale on line, Rete Dormire Fuori, Associazione ComicOut, Associazione ADL a Zavidovici Onlus, Milano in Movimento, Associazione Afroitaliani/e, Osservatorio contro le discriminazioni razziali “Noureddine Adnane” Palermo, Associazione Casa a Colori, Asinitas, Associazione Black and White Castel Volturno, Associazione Immigrati Cittadini s.Martino del Lago, Missionari Comboniani di Castel Volturno, Sottobosco.org non profit, Associazione Cherimus, Associazione di Volontariato “Perchéno?” Onlus, A.P.S. ComuniCare, Adirmigranti, L’altro diritto – Onlus, Shaleku Onlus, Mosaico – Azioni per i Rifugiati, Associazione Resilienza “Centro interculturale diritti e cittadinanza”, Scuola di Babele onlus Legnano, Comitato No Tav Pinerolo e Valli, Orchestra Multietnica Mediterranea, Cooperativa Sociale KORE Onlus, Rete della Conoscenza, Cooperativa Be free, Una città in comune – Pisa, Associazione Soomaaliya Onlus, Associazione di Promozione Sociale Meticcia, Associazione Popica Onlus – Roma, Associazione Shimbara – Ancona, Polisportiva Antirazzista Assata Shakur – Ancona, CReA (Centro Ricerche e Attività) Onlus, L’Alternativa – San Paolo d’Argon”, Laici Missionari Comboniani, Associazione Asilo in Europa, Comunità in Resistenza Empoli, Associazione katouma’, Associazione Insieme per la Vita devoti San Pio, Associazione La via dell’onda, Fondazione Il Faro di Susanna Agnelli, Fondazione ACRA-CCS, Doppiozero.com, Associazione Mani, Etnopolis, Ass Destination West Africa, Accesso Coop Sociale, Ass. Bayty Baytik “Casa mia è casa tua” Onlus, Senonoraquando Genova, Scuola Mondo San Giuliano Terme, Lab. Odradek, Associazione Valle del Simeto, Malastrada film, Casa Cantoniera autogestita Parma, Mani Tese Ong-Onlus, Casa di mattoni – Comunità per adolescenti, Associazione Culturale NADiRinforma, Associazione Policentrica Onlus L’Aquila, Icbie Europa Onlus, Associazione Insieme per Pace-Milano, APS Equilibrio Precario (Verona), Theatre en vol, Pro Loco di Bova Marina, Rete Antirazzista Fiorentina, Associazione Gruppo Lavoro Rifugiati Onlus, Associazione Condivisi Roma, Associazione Centro Documentazione Polesano Onlus (RO), Gim Tourist APS, Osservatorio antimafie Pavia, Centro Culturale Teatro Camuno, Centro di Accoglienza Autogestito per richiedeni asilo e rifugiati Pisa, Associazione Nabad onlus, Associazione Isola Quassùd, Associazione di promozione sociale Voci Globali, Centro educazione interculturale della Provincia di Mantova, LiMo – Linguaggi in Movimento, Associazione Auser Insieme Università Popolare (Cremona), Rete 13 febbraio di Pistoia, Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci, Movimento Libertà è Partecipazione Terlizzi (Ba), Aracne APS, Associazione.Culturale Italia Iran, Associazione Parsec, L’autre Syndicat Suisse, Coordinamento Stranieri di Vicenza, Assoziation A, Projet Refuge (Shelter for refugees in Montréal, Canada), Kabìa Luogo Comune Coop. Soc, Associazione Il Clandestino, Ass. Comitato Addiopizzo, Fiom Padova, Comitato Antirazzista Cobas – Palermo, GVC onlus Bologna, Associazione Tilt, Associazione ETNOPOLIS, Associazione Jambo-commercio equo, Teatro Valle Occupato, Centro Studi Cornelio Pelusio Parisio, Zeroviolenzadonne.it, Solidarietà internazionale rivista, AIFO OnG cooperazione sanitaria, Associazione Culturale Compagnia La Fa Bu, Coop. Quetzal La Bottega Solidale Modica, Rouge Spazi Pubblici Autogestiti Lioni, Fitzcarraldo Cineclub, Centro di Salute Internazionale – Università di Bologna, Sitosophia. Intossicati di Cultura, Associazione Ghezà, La Kumpania impresa sociale, Associazione Chi Rom e … Chi No Onlus, Collettivo Politico Caracol Viareggio, Associazione Culturale Chico Mendes Roma, Associazione Giù Le Frontiere – Rete Primo Marzo, AssoPace Palestina, Fairwatch, FabioNews, Associazione culturale Riportiamo alla Luce, Rete 13 Febbraio Pistoia, Coordinamento Il Sud siamo noi – Ravenna, Tessere Culture onlus, Europasilo. Rete Nazionale per il Diritto di Asilo, Associazione Nascere Insieme, Cooperativa Lotta Contro L’Emarginazione, Associazione Kwa Dunìa,

Tra gli altri:
Andrea Segre, Ascanio Celestini, Vinicio Capossela, Tre Allegri Ragazzi Morti, Sandrone Dazieri, Valerio Mastandrea, Daniele Vicari, Moni Ovadia, Motus, Riccardo Iacona, Giovanni Palombarini, Giuliana Sgrena, Costanza Quatriglio, Annamaria Rivera, Augusto Illuminati, Paolo Ferrero, Giuseppe Caccia, Raffaella Cosentino, Fulvio Vassallo Paleologo, Flore-Murard Yovanovitch, Alessandra Ballerini, Aurora D’Agostino, Luca Casarini, Giuseppe De Marzio, Antonello Mangano, Claudio Calia, ZeroCalcare, Salvatore Geraci, Marco Ferrero, Sandro Mezzadra

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: