Caro Alfano, non ci sono più kazaki da espellere

3 Ott

Ho sentito con le mie orecchie il ministro Alfano affermare a la7, rispondendo alla precisa domanda di Mentana, che l’abolizione della legge Bossi-Fini non è una priorità. Lo conforta, è vero, l’opinione di Bossi stesso e di Maroni, ma lo contraddicono vibratamente milioni di italiani oltre al Papa, al Presidente della Repubblica e la stessa UE. E prima di tutti lo contraddice chi vive sul posto, il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini, che spiega qui perchè i pescherecci italiani spesso non soccorrono le imbarcazioni in difficoltà cariche di migranti: perchè quella legge incivile li espone alla denuncia del reato di “favoreggiamento di immigrazione clandestina.”

Quindi signor ministro la cancellazione di quella legge inumana è una priorità, se ne faccia una ragione. Tra l’altro, pare che in Italia non ci siano più cittadini kazaki da espellere.

ParteCivile

marziani in movimento

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: