Trentasei anni fa. E’ cambiato qualcosa?

16 Set

“È doveroso considerare come importante lo stato d’animo degli italiani, il sospetto nei confronti del mondo politico, la convinzione che del torbido ci sia, e vada scoperto ed eliminato. E una forza spontanea che potrebbe rompere gli argini, come talvolta fa, pericolosamente, la furia popolare. Si deve essere attenti a queste cose, per senso di giustizia e per accortezza politica.”

Devo riconoscenza a Ernesto Ruffini per avermi ricordato questo discorso di Aldo Moro del 1977. Moro preconizzava quella triste deriva verso cui si stava avviando l’Italia e solo quattro anni prima che Berlinguer le desse il nome che tutti gli italiani ben conoscono: “la questione morale”. E’ cambiato qualcosa da allora? In peggio, diranno molti. Ma non è un fatto quantitativo: in una democrazia avanzata la corruzione, il malaffare, il disprezzo per le regole e le istituzioni non hanno che una presenza episodica e marginale; quando scoperte, l’opinione pubblica insorge, travolti e sepolti dalla vergogna i colpevoli si dimettono spontaneamente,  la magistratura interviene e sanziona prontamente. Non si levano voci a difesa del reo.
Il punto invece è che da noi tutto questo fa ormai parte del nostro vivere quotidiano, tanto che perfino l’indignazione appare sopita e la reazione indebolita e flebile. Ed ecco allora che i deifensori di comodo si sentono rinfrancati e arrivano al ricatto: o così o cade il governo. Il senso del dovere, il valore dell’incarico di rappresentare il popolo, il rispetto per la legge, tutto viene subordinato all’interesse particolare. 
Auguriamoci tutti che la ‘furia popolare’, come la chiamava Moro, si limiti a decidere di loro nel segreto dell’urna.

Annunci
ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: