Una lucida risposta (niente ancora dagli interessati)

12 Set

Non mi aspettavo certo che al mio dialogo immaginario proposto ai deputati del gruppo Pd alla Camera qualcuno di questi rispondesse immediatamente. Ci vuol tempo (e forse anche un pò di coraggio). Mi ha però fatto molto piacere (e, confesso, anche lusingato) il lucido e ragionato commento di una persona di valore come Ferdinando Longoni che riporto qui di seguito. Vale più di un post.
————————————-

Ferdinando Longoni 12 settembre 2013 a 1:19 pm

Se opporsi a scriteriate azioni di stravolgimento della Carta significa essere conservatori, allora io sono ultra conservatore. Le motivazioni addotte per giustificare il lavoro di straordinaria manutenzione sono semplicemente ridicole. Basta porre l’attenzione su un paio di aspetti:
1. la riforma riguarda la parte seconda e non la prima. Idiozia allo stato puro. Persino una legge elettorale mal fatta, che non tocca nemmeno la parte seconda direttamente (e infatti non è considerata, a torto, una riforma costituzionale) ha impatto sui diritti dei cittadini sanciti dalla prima parte. Figuriamoci che impatto può avere sulla prima parte una modifica, mal fatta con il contributo di malfattori, della parte seconda.
2. l’attuale costituzione non garantisce la governabilità. Ma chi lo dice? Con quale Costituzione siamo usciti dal dopoguerra? I governi cambiavano, ma siamo riusciti a diventare una potenza industriale. Allora?
===
Il problema principale, che dovrebbe tagliare la testa al toro, è la qualità dei riformatori e la quantità delle riforme.
Cominciando da queste ultime, una sana azione di riforma è di tipo manutentivo: una cosa alla volta e con molta ponderazione. Non si confeziona un pacchetto di riforme che tocca vari aspetti.
Sulla qualità, e intendo qualità morale, credo che non ci sia nemmeno da discutere. Si sarebbe potuta fare la Costituzione del 48 assieme ai fascisti? Si può fare ora una riforma con un partito che pone il suo capo al di sopra dello Stato e del diritto e che in questi 20 anni ha dimostrato chiaramente di voler demolire questo stato democratico e repubblicano? Si può prendere seriamente in considerazione di collaborare con gente che non sente l’obbligo di licenziare il proprio capo, reo condannato di gravissime malefatte? Sarebbe ancora più grave della collaborazione tra partiti con visioni molto diverse dello Stato, perché qui si tratta con un partito che ha la visione del NON STATO.
E poi c’è anche una questione di metodo. Cosa significa, se non uno stravolgimento già in fase preliminare, l’istituzione di un gruppo di saggi? Allora si ammette che il Parlamento non è in grado di esprimere commissioni adatte allo scopo. Ma allora si dovrebbe ridare la voce al popolo, chiamandolo a rieleggere un nuovo Parlamento, oppure, al limite (ma la Costituzione non lo prevede) far eleggere al popolo una nuova Assemblea Costituente. Che significato ha nominare un gruppo di saggi da parte di una classe politica che non è in grado di utilizzare correttamente l’articolo 138?
PER FAVORE: NON TOCCATE LA COSTITUZIONE. NON VOI.

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: