Oltre 300.000 firme per la campagna anticorruzione di don Ciotti. Ma non bastano ancora: firmate anche voi.

10 Set

Mentre la legge Severino viene messa in discussione proprio da una parte di quelli che l’avevano votata,  con l’indegno fine di salvare un pregiudicato dal suo destino, prosegue la battaglia contro la corruzione di don Luigi Ciotti con la campagna Riparte il futuro.

Dal manifesto della campagna: “La corruzione inquina la vita politica e sociale, genera i disservizi, penalizza il diritto e la meritocrazia, Riparte il futuromina la fiducia nelle istituzioni, e disincentiva gli investimenti, in particolare quelli provenienti dall’estero. A causa della corruzione il Paese perde importanti opportunità di sviluppo e lavoro, specialmente per i più giovani. La corruzione è la tra le cause principali della disoccupazione, fra i problemi più urgenti che siamo tutti chiamati a risolvere.”

Già  105 senatori e 281 deputati  hanno firmato il loro impegno per una legge anticorruzione migliore e più efficace.
Possiamo e dobbiamo esercitare ogni pressione su chi non ha ancora sottoscritto, aderendo alla petizione. Ad oggi le firme sono più di 300.000 e questo è l’allegro video che celebra il raggiungimento di questo primo obbiettivo.

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: