Un oggetto misterioso: lo Statuto del Pd

27 Lug

Leggendo (e vivendo) le polemiche ultime che stanno agitando il Pd, in particolare sul futuro Congresso e le regole che dovrebbero gestirlo, mi è venuta spontanea una domanda: quanti conoscano il suo Statuto, questo documento fondamentale della vita di quello che dovrebbe essere il più importante partito politico italiano.
Non parlo volutamente di quegli altri documenti – importanti quasi quanto quello – che si chiamano Codice etico e Manifesto dei Valori e che temo fortemente pochi abbiano letto e pochissimi addirittura ricordino o si ricordino della loro esistenza. No, parlo proprio e solo dello Statuto in quanto pietra di fondazione degli ideali basilari e regolatore dell’esistenza e dell’evoluzione del Partito democratico. E non finisco di stupirmi, quasi dolorosamente. Come nella Costituzione – e scusate l’accostamento improprio e sgradevole, visti i brutali e grossolani tentativi in atto di revisione di comodo della nostra Carta – è tutto scritto. Non c’è da fare altro che seguirne le indicazioni.
Ma a qualcuno, troppi in verità, le regole danno fastidio quando non collimano con le proprie ambizioni e allora lo Statuto diviene un oggetto misterioso che può essere contratto, allungato, ristretto, modificato e via così a piacimento.
Vi riporto qui alcuni articoli e poi ditemi se le discussioni, le polemiche, i distinguo, le proposte – tutto più o meno campato in aria – abbia ragione di esistere.

N.B. Il corsivo sottolineato è mio.

Lo Statuto del Partito democratico

Documento conclusivo votato in Assemblea

Modificato dall’Assemblea Nazionale del 6 ottobre 2012

 

CAPO I – Principi e soggetti della democrazia interna

 

Articolo 1

(Principi della democrazia interna)

 

1. Il Partito Democratico è un partito federale costituito da elettori ed iscritti, fondato sul principio delle pari opportunità, secondo lo spirito degli articoli 2, 49 e 51 della Costituzione.

 

2. Il Partito Democratico affida alla partecipazione di tutte le sue elettrici e di tutti i suoi elettori le decisioni fondamentali che riguardano l’indirizzo politico, l’elezione delle più importanti cariche interne, la scelta delle candidature per le principali cariche istituzionali.

————————
Articolo 2

(Soggetti fondamentali della vita democratica del Partito) 

 

1.Il Partito Democratico è aperto a gradi diversificati e a molteplici forme di partecipazione. Ai fini del presente Statuto, vengono identificati due soggetti della vita democratica interna: gli iscritti e gli elettori.

 

2. Per «iscritti/iscritte» si intendono le persone che, cittadine e cittadini italiani nonché cittadine e cittadini dell’Unione europea residenti ovvero cittadine e cittadini di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno, si iscrivono al partito sottoscrivendo il Manifesto dei valori, il presente Statuto, il Codice etico, e accettando di essere registrate nell’Anagrafe degli iscritti e delle iscritte oltre che nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori.

 

3. Ai fini del presente Statuto, ove non diversamente indicato, per «elettori/elettrici» si intendono le persone che, cittadine e cittadini italiani nonché cittadine e cittadini dell’Unione europea residenti in Italia, cittadine e cittadini di altri Paesi in possesso di permesso di soggiorno, iscritti e non iscritti al Partito Democratico, dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito, di sostenerlo alle elezioni, e accettino di essere registrate nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori.

 

4. Tutti gli elettori e le elettrici del Partito Democratico hanno diritto di:

a) partecipare alla scelta dell’indirizzo politico del partito mediante l’elezione diretta dei Segretari e delle Assemblee al livello nazionale e regionale.

        

 

 

Annunci
ParteCivile

Noi andremo oltre.

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: