Io sto con la Idem.

24 Giu

Nella sua pagina su Facebook Vittorio Zambardino pubblica questo post:

“Diciamo che nel suo paese di origine la ministra Idem si sarebbe già dimessa. Ma i tedeschi sono onesti. E’ onesto, mediamente, il cittadino che paga. Ed è onesto lo stato che gestisce un fisco chiaro, rigoroso, che rende “giusto” pagare le tasse e non lascia ombre, vie di fuga, inadempienze proprie. Quindi giusto che si pretenda da un ministro che nemmeno un contributo inps possa essere evaso (ma devo dire, mi sembra una esagerazione anche questa).
Ma in Italia, dove è disonesto lo stato prima dei cittadini, in Italia voi volete la purezza assoluta che non possedete, nessuno di voi. Chiedetevi chi di voi reggerebbe ad un esame di tutta la propria vita alla ricerca di multe non pagate, tasse e tassucole evase e piccole raccomandazioni. Chiedetevelo davvero, però, soprattutto voi indignati meridionali.
La verità è che siete puttane che predicano castità nei tempi morti fra un cliente e l’altro. Fosse stato per voi, quello di Nazareth lo avreste ammazzato a sassate quando si permise di dirvelo in faccia che siete una manica di ipocriti. Bravi, chiedete le dimissioni per una palestra e occupatevi di pagliuzze. Che la trave ormai ce l’avete nell’anima.”

Zambardino solleva un’osservazione a mio avviso sensata. Diciamo che lo standard richiesto a un personaggio delle istituzioni di un paese normale – ministro o sindaco che sia – sia un comportamento immacolato, perchè oltre che essere competente dev’essere anche d’esempio ai suoi concittadini. Così è in molti paesi, in Germania come in Francia e via dicendo.
Poi ci sono altri paesi, l’Italia fra questi, dove si richiede la stessa cosa ma nella pratica ciò non avviene e i meccaniosmi di difesa scattano immediatamente: avevamo un Cosentino in Parlamento ed era intoccabile, vero? Cioè il nostro standard di purezza dei pubblici ufficiali è di fatto inferiore e questo anche per la mostruosa macchinosità della normativa. Cioè qui da noi è molto più facile incorerre in un errore, specie nel campo fiscale. Ora accade questo fatto della Idem e tutti a scagliare pietre. Nessuno che prenda in esame per un momento la buona fede della suddetta e lo dico per esperienza personale: il mio commercialista ha sbagliato anni fa il calcolo dell’ICI (anche perchè il Comune aveva aumentato l’aliquota poco prima) e ho dovuto pagare multa e mora.
No, io sono solidale con la Idem e potrei cambiare idea solo se si dimostrasse il dolo. Ma DEVE essere dimostrato. E poi vorrei un pò di accanimento investigativo anche su tutti quei ministri che hanno sempre fatto solo politica e mai attività imprenditoriali o professionali indipendenti: sicuri che hanno sempre pagato tutti tutto il dovuto? Anche i contributi della colf? Anche la contravvenzione del motorino del figlio? E l’abbonamento alla Rai? Sicuri sicuri? Insomma, l’intransigenza deve avere un rapporto con la realtà, vivaddio.


Annunci

Una Risposta to “Io sto con la Idem.”

I commenti sono chiusi.

ParteCivile

marziani in movimento

PRIGIONI INVISIBILI

Pensate di essere liberi? sbagliato! siete esseri messi in prigioni invisibili (cit.D)

Uguali Amori

Considering the situation, I am reasonably self-possessed

un filo rosso

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

A Roma Si Cambia!

Culture e Competenze per l'Innovazione

nandocan magazine 1

note e proposte di un giornalista

Homo Europeus

L'Europa, la Gran Bretagna, l'Italia, la sinistra e il futuro...

PD MARCONI ROMA11 (ex15)

gli indomabili di Marconi. Zero sconti.

Nel mio mestiere o arte scontrosa

Questo è un blog nonviolento: se non siete d'accordo con i contenuti per favore menatevi da soli

manginobrioches

Il cuore ha più stanze d'un casino

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

Invece Sempre

(Ovvero Federica e basta)

ASPETTATI IL MEGLIO MENTRE TI PREPARI AL PEGGIO

(Cit. del Generale Aung San, leader della indipendenza birmana)

Valigia Blu

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

Internazionale

Riflessioni, commenti, divagazioni di un contemporaneo. E altro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: